Giovanni Paolo II

“Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro.”

ORIGINI

Karol Wojtyla nacque a Wadowice il 18 maggio del 1920.

Karol era molto affezionato al padre ( un tenente dell’esercito in pensione) avendo perduto la mamma quando era molto piccolo.

Iniziò la scuola quando aveva sette anni, era un allievo eccellente ed un ottimo sportivo. Nel 1938 si trasferì con il padre a Cracovia, e si iscrisse all’università jagellonica per studiare la lingua e la letteratura polacca.

In questo stesso periodo venne apprezzato per le sue poesie e per le sue doti di attore se pur dilettante.

Tra il 1940 e il 1941 in seguito alla chiusura dell’università avvenuta nel 1938 per l’occupazione della Polonia da parte della Germania, svolse lavori di manovalanza, esperienze che ispirarono poi le sue più note poesie.

Nel 1942 dopo il grande dolore per la perdita del padre maturò la vocazione al sacerdozio.

Passò dagli studi filosofici a quelli teologici all’università clandestina ed entrò nel seminario arcidiocesano di Cracovia, anch’esso clandestino.

Nel 1945 la Polonia fù liberata dalle forze russe e ritornato all’università jagellonica si laureò in teologia.

L’anno successivo venne ordinato sacerdote dal cardinale Adam Sapieha e nel 1948 conseguì il dottorato.

Dopo essere stato parroco ( dal 1948 al 1951) ritornò all’università jagellonica per studiare filosofia, per poi laurearsi nove anni dopo.

Nel frattempo, più precisamente nel 1958 venne nominato da Pio XII Vescovo titolare di Ombì e Vescovo ausiliare di Cracovia.

Nel 1963 Paolo XI lo nominò arcivescovo e nel 1967 fu nominato cardinale.

Nel sinodo nel 1971 fu eletto membro del comitato dirigente e venne chiamato a collaborare in diversi ministeri del Vaticano.

In quelli anni grazie ai sui viaggi in America del Nord, Australia Medio  Oriente, Africa e Asia Meridionale Wojtyla divenne una figura familiare nell’ambito internazionale.

Nel 1976, invitato da Paolo VI, predicò in Vaticano i tradizionali esercizi quaresimali.

All’età di 58 anni, nel conclave dell’ottobre del 1978 i cardiali, con 103 voti su 109, lo elessero Papa, prese il nome di Giovanni Paolo II dal suo predecessore.

 

 

 

 

CHI SIAMO

Siamo un gruppo di fedeli sostenitori di San Giovanni Paolo II nonché di un gruppo di preghiera di San Pio da Pietralcina, due grandi uomini del novecento che tanto hanno dato al mondo intero ma che sicuramente non sono stati ampiamente ricambiati.

Il nostro punto di riferimento è il convento dei frati Cappuccini di Salemi, il cui referente è Padre Salvatore, oggi Provinciale (stessa foneria di Salemi, Vita e Gibellina di cui il Presidente è Padre Salvatore Cipri).

Il promotore dell’associazione è Tantaro Salvatore e i ricordi del '900.

Si propone un programma di massima, riguardante i progetti sociali, formativi, culturali che qui di seguito sono elencati e che sicuramente faranno piacere alla cittadinanza, alle amministrazioni comunali di Salemi, Vita, Gibellina e a tanti altri.

• Centro culturale Giovanni Paolo II;

• Punto d'incontro religioso, e visite guidate in Biblioteca, presso il convento      dei Cappuccini Salemi;

• Centro studi e formazione, settore sanitario;

• Palermo P.zza Don Bosco formazione culinaria;

• Roma- presso la Fondazione Duc in Altum - Via Sant'Anastasia II 442;

• Formazione giovani disabili;

• Turismo formativo e religioso

 

 

GALLERIA

CONTATTI

ASSOCIAZIONE CULTURALE

GIOVANNI PAOLO II

PROGETTI UMANITARI

Via A. Favara, 1

91018 - Salemi (TP)

E-mail: associazione@giovannipaolo-secondo.it

Submitting Form...

The server encountered an error.

Form received.

Giovanni Paolo II

Associazione culturale. All Rights Reserved.